USB Occupa Sede Leroy Merlin, multinazionale dello sfruttamento

L'azienda chiama le forza dell'ordine ma mentre scriviamo è in corso l'incontro

un momento dell'occupazione da perte dei lavoratori

Milano -

Da stamattina i lavoratori della logistica di USB stanno occupando la sede di Leroy Merlin a Rozzano, nell'hinterland di Milano. L'occupazione della sede di Rozzano di quella che più volte abbiamo definito una delle multinazionali dello sfruttamento nasce contro il licenziamento di tre operai iscritti alla Usb e le condizioni di lavoro da caporalato operate nel polo logistico di Castel San Giovanni, in provincia di Piacenza.

I lavoratori vogliono un incontro con i vertici dell'azienda (che è appena iniziato n.d.r.) e chiedono il reintegro dei lavoratori licenziati, oltreché condizioni di lavoro dignitose.

In tutta risposta l'azienda ha chiamato le forze dell'ordine.

La protesta non si ferma. Reintegro subito!