Graduatorie terza fascia ATA Milano: dilettanti allo sbaraglio gestiscono la scuola!

Milano -

È di dominio pubblico lo scandaloso ritardo a livello nazionale nella gestione dell'inserimento e dell'aggiornamento delle graduatorie di terza fascia per il personale amministrativo e tecnico e per i collaboratori scolastici. Come da cadenza, lo scorso anno scolastico le lavoratrici e i lavoratori interessati hanno presentato la solita modulistica. Moltissime sono state le domande di nuovo inserimento, soprattutto nelle province lombarde, dove le possibilità di lavoro sono maggiori rispetto alle regioni del sud. Tale afflusso ha spiazzato le segreterie delle scuole gravemente sottodimensionate, come USB denuncia ormai da anni, e penalizzate dal blocco delle supplenze (motivo per cui se un assistente amministrativo si ammala non può essere sostituito, con tutte le conseguenze del caso), per cui non si è riusciti ad elaborare tutte le domande nei tempi previsti e tutto il processo è stato fatto slittare di un anno.

Il 20 agosto l'AT Milano ha emanato la circolare di pubblicazione delle Graduatorie provvisorie.

Intanto il sistema di Istanze On Line è andato, come ormai di consueto, in tilt. Se anche si riesce ad accedere alla piattaforma, il sistema non permette di visualizzare la propria posizione ed il punteggio. Le scuole hanno pubblicato le graduatorie, ma “problemi tecnici” hanno bloccato (finora) quelle degli assistenti tecnici. Il rischio è di un ulteriore slittamento delle graduatorie con scuole sguarnite di personale ATA e a rischio di funzionamento.

Insieme al disastro del sistema SiGeCo per i neoassunti, questa vicenda è l'ennesima conferma che la burocrazia della scuola è in mano a dilettanti, non sappiamo se volontariamente tali, forse intenzionati a farla funzionare sempre peggio con danno dei lavoratori e delle lavoratrici, ma soprattutto dei bambini e dei ragazzi che il 12 settembre entreranno in classe per iniziare il nuovo anno scolastico, ancora una volta senza molti insegnanti e senza tutte le fondamentali figure, dal collaboratore al personale di segreteria, che ogni giorno garantiscono sicurezza e funzionamento degli istituti.

USB non solo denuncia da anni questi tagli continui, ma è perfettamente consapevole che senza uscire dalla politica di austerità, di chiara matrice europea, che affligge da decenni lo Stato italiano, nessuna 'pezza' può essere messa a questa situazione sempre più difficile.

Per aiutare i docenti neoimmessi a districarsi nella burocrazia dell’anno di formazione e di prova, USB Scuola Lombardia organizza incontri di formazione-informazione ai quali è possibile aderire compilando il modulo online a questo link:

https://goo.gl/forms/1ttTwC87Wd9XQ58A3

 

https://www.ilgiorno.it/milano/cronaca/scuola-bidelli-insegnanti-1.4112580