LombardiaFederazione Regionale

USB: A MILANO ARRIVA IL PAPA, SCOMPAIONO I DIRITTI!

CHISSÀ SE SUA SANTITÀ FRANCESCO È AL CORRENTE DI QUANTO STA ACCADENDO AL COMUNE DI MILANO?

Milano -

La sua visita pastorale a Milano il 25 marzo sta diventando la scusa per il Sindaco, la Giunta Comunale e la Commissione di Garanzia sul diritto di sciopero per impedire che la Polizia Locale possa discutere in assemblea delle gravi problematiche che l’affligge.

Infatti un’Assemblea promossa dai Rappresentanti Sindacali Aziendali per il giorno 25 marzo è stata ritenuta illegittima dalla Commissione antisciopero, su input del Comune di Milano, adducendo a motivazione la contemporaneità con la visita in città del Santo Padre. Non solo, la Commissione di Garanzia dell’attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali è arrivata a sostenere che tale assemblea è paragonabile ad una azione surrettizia di sciopero e pertanto potrebbero essere emesse sanzioni nei confronti dei lavoratori qualora vi partecipassero.

La USB ritiene molto grave che il Comune di Milano si nasconda dietro la visita in città di Papa Francesco per sferrare un grave attacco alle libertà sindacali e a quelle individuali aggiungendo un nuovo mattone alla costruzione della normativa di progressivo smantellamento del diritto di sciopero nel nostro Paese e sta valutando il percorso legale migliore per assicurare che i diritti dei lavoratori vengano tutelati