Grande e bella la partecipazione all’assemblea della polizia locale di USB

Milano -

Dopo il tentativo da parte dell’Amministrazione, tramite la Commissione di Garanzia sul diritto di sciopero, di negare il diritto d’Assemblea, lo scorso Giovedì 22 giugno, lavoratori e lavoratrici della Polizia Locale hanno potuto e scelto finalmente di riunirsi in Assemblea per ascoltare, discutere e confrontarsi con i delegati sindacali di USB sulle svariate problematiche che interessano il personale della PL di Milano.

Dalla sperimentazione dei nuovi Vigili di Quartiere, alla spinosa questione della richiesta di trasparenza per le mobilità interne ed esterne, la richiesta all’Amministrazione di dare avvio alla copertura finanziaria per l’equo indennizzo e causa di servizio, passando per l’aggiornamento sulla difficile trattativa in corso per le progressioni orizzontali, della lunga epopea del rinnovo del Contratto Nazionale (in vista pochi soldi, modifiche normative, valutazione su tutta la vita lavorativa, welfare aziendale) e, soprattutto, riprendendo coscienza per l'ormai "sottovalutato” problema della salute dei lavoratori. I temi affrontati sono risultati essere di particolare interesse, soprattutto in considerazione del fatto che molti aderenti alla riunione hanno partecipato attivamente ponendo domande essenziali per lo sviluppo e l’arricchimento della discussione. 

Da tempo, della salute di lavoratori e lavoratrici, si parla sempre più raramente. In questa occasione grazie al prezioso ed insostituibile contributo del dottor Claudio Mendicino (medico del lavoro pubblico) temi come Salute, Sicurezza e Stress da lavoro correlato, entrano nel bagaglio delle conoscenze dei lavoratori e delle lavoratrici. Il dott. Mendicino, oltre ad illustrare dal punto di vista medico il problema, si è reso disponibile nel rispondere ai tanti quesiti posti dai colleghi nel Salone Martiri della Resistenza del Palazzo Beccaria; Salone nel quale è visibile la bicicletta del nostro compianto collega Nicolò che deve far riflettere, chiunque la osservi, sulla delicatezza e l’importanza del capitolo Salute-Sicurezza, affinché tutti possano pensare a questo tema come materia che può aiutare ad evitare o quantomeno limitare i danni per gli operatori della PL.

Finalmente voce è stata data ad una categoria professionale che da anni è stata "narcotizzata" con l'erogazione massiccia di ore di straordinario, nonché con riconoscimenti di incentivi economici “spot” i quali hanno avuto il solo risultato di distogliere l'attenzione dai reali problemi determinando muri di divisioni e incomprensioni ampiamente percepibile tra colleghi/e.

USB TORNA IN ASSEMBLEA PER PARLARE DI LAVORO E LAVORATORI, DI SALUTE E SICUREZZA, DI TRASPARENZA E PARI OPPORTUNITÀ DI CRESCITA PROFESSIONALE E DI SALARIO CERTO E DIGNITOSO!!!