25 novembre: USB Lombardia al fianco dei lavoratori TPL

Milano -

Il 25 novembre USB ha indetto, insieme ad altre sigle del sindacalismo di base, uno sciopero di 4 ore, dalle 18 alle 22, per i lavoratori del Trasporto Pubblico Locale, che scioperano insieme a Sanità e Scuola per ottenere un rientro alla vita e all’attività lavorativa di ognuno in piena sicurezza.

Alle 18 USB Lombardia sarà in presidio presso il deposito ATM di via Giambellino per un volantinaggio in concomitanza delle ore di sciopero e per sensibilizzare l’utenza che si unisca alle rivendicazioni di viaggi in sicurezza. Il presidio rientra nelle iniziative legate alla giornata di sciopero che vedrà svolgersi l’iniziativa principale della Lombardia alle 11 in piazza Duca d’Aosta.

La sofferenza in cui si trova il trasporto pubblico locale non è una novità legata al Covid, ma una condizione strutturale, dovuta alle esternalizzazioni del servizio che hanno portato il Comune di Milano ad essere solo una parte di un insieme di attori, principalmente cooperative ed aziende private, ai quali del servizio pubblico nulla importa, il cui unico fine è il profitto sulle spalle dei lavoratori e dei viaggiatori, che ha portato il servizio ad una condizione tale da dovere sospendere le lezioni in presenza degli studenti perché non era in grado di assicurare il servizio in sicurezza, visto che non ha aggiunto neanche un mezzo, un convoglio, un vagone; ma non appena il traffico legato agli studenti è diminuito, ha anche tagliato il numero delle corse, portando i mezzi in servizio a superare l’80% di capienza autorizzata. Nessuna vigilanza, nessun controllo aggiuntivi. Il personale allo stremo e i passeggeri in reale difficoltà.

Le richieste di USB per ATM sono poche, essenziali e imprescindibili:

Assunzioni a tempo indeterminato al fine di sopperire alla carenza di personale e di mezzi;

Misure di sicurezza reali per prevenire il contagio del personale dei mezzi di trasporto;

Sanificazione e igienizzazione costanti dei mezzi e delle postazioni fisse, in tutela dei lavoratori e dei passeggeri;

Assegnazione di turni e di ore di straordinario eque tra i lavoratori, costretti sempre a coprire le carenze con ore aggiuntive, con carichi di lavoro che devono quindi essere ben distribuiti per evitare pericolosi eccessi.

L’appuntamento, a cui saranno presenti PAP e il comitato di viaggiatori “Sporchi, cattivi e pendolari”, è per il 25 novembre alle ore 18 al deposito ATM di Giambellino.

La sicurezza dei trasporti significa sicurezza dei cittadini e prevenzione reale della pandemia.

IL VERO VIRUS SONO LE PRIVATIZZAZIONI, GLI APPALTI E LO SMANTELLAMENTO DELLO STATO SOCIALE!

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati