ALL'OSPEDALE DI BERGAMO NUOVO VOLTAGABBANA DEL CONSORZIO HYDRA

Bergamo -

Dopo aver dichiarato di voler raggiungere un accordo su arretrati e accettato l'applicazione del contratto Multiservizi richiesto dai lavoratori, Hydra ha fatto un nuovo voltagabbana e giorni fa ha mandato a  USB una bozza di contratto totalmente inaccettabile in quanto svuotata di tutti quei benefici economici che erano ciò che più interessava ai lavoratori. Inoltre, a fronte del cambio di contratto, aveva inserito alcune deroghe preventive su flessibilità e straordinari. Tutto irricevibile!
Al no secco di USB, Hydra ha deciso di non discutere più e di riesumare la vecchia proposta della Cgil, ovvero niente passaggio di contratto e una manciata di soldi subito a fronte di un accordo che cancelli tutto il pregresso. Ovvio l’assenso del solito sindacato di cui sopra, sempre pronto a soccorre  l’azienda. E mette a disposizione addirittura un suo conciliatore. Dal canto suo USB non farà un passo indietro e continuerà la lotta con i lavoratori che resteranno al suo fianco. Sino a ottenere la liquidazione degli arretrati.
Da sottolineare infine che tutto ciò avviene in un ospedale pubblico con una direzione che tende ad ignorare le vicende, anche giudiziarie, che riguardano alcune delle società che lavorano con l’Azienda ospedaliera e che vuole ignorare del tutto le condizioni di lavoro e i trattamenti economici dei lavoratori in subappalto. USB si attiverà in ogni modo per rimediare a queste omissioni.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni