Settimo Milanese: bloccato sfratto, in difesa del diritto all'abitare

Questa mattina Asia Usb, brigata Abdelsalam e al Comitato Abitanti Sansiro si sono recati a Settimo Milanese per difendere tre famiglie sottoposte a sfratto esecutivo per morosità.

Milano -

Spesso l'emergenza abitativa in provincia è più brutale e senza via d'uscita rispetto alle grandi città, l'offerta abitativa pubblica nel comune di Settimo è totalmente insufficiente a far fronte anche solo ai tre sfratti seguiti dalla nostra organizzazione, piani vendita e l'eliminazione di qualsiasi investimento pubblico stanno creando il deserto nelle province delle nostre metropoli. Spesso quando a Milano chiediamo aiuto ai servizi sociali o agli uffici preposti a gestire l'emergenza abitativa la risposta che ci viene data e di cercare case fuori città per poter abbattere i costi dell'abitare; mentono sapendo di mentire, ormai i livelli dei canoni nell'hinterland milanese sono pari a quelli della città, se consideriamo anche i costi del trasporto pubblico rischiano di essere anche superiori.

Quelle che vedete sotto sono le foto delle case delle famiglie sotto sfratto che abbiamo difeso stamattina, il nero che vedete sui muri non è ombra non è il colore con cui sono state dipinte le pareti ma è muffa che ricopre letteralmente quasi metà del soffitto degli appartamenti determinata dalle pessime condizioni dei tetti. Per queste case prive di impianto di riscaldamento con infissi vecchi di 40 anni e ammalorate da muffa e infiltrazioni idriche il proprietario di casa chiede €500 al mese, queste sono le condizioni in cui vivono migliaia di famiglie in tutta Italia anche in Lombardia anche a Milano la capitale economica del nostro bel paese.

Nonostante l'ASL abbia diffidato il proprietario a ripristinare le condizioni di abitabilità all'interno delle abitazioni non c'è stato modo finora di convincerlo a ottemperare e lo stesso comune di Settimo Milanese si è rifiutato anche solo di effettuare i sopralluoghi per verificare le condizioni in cui effettivamente vivono queste tre famiglie in cui sono complessivamente presenti quattro minori. Stamattina l'ufficiale giudiziario non si è presentato, attenderemo nei prossimi giorni di conoscere la data del prossimo accesso, ci troveranno al fianco delle famiglie e questo finché non verranno offerte soluzioni abitative alternative o estinte le procedure di sfratto e ripristinate le normali condizioni di abitabilità all'interno di tutte e tre le case.

 

Asia Milano - Federazione del Sociale USB Lombardia

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati