(DIS) SESTO DELLE RELAZIONI SINDACALI

L’Amministrazione Comunale apre il confronto a tutte le sigle!

Sesto San Giovanni -

Il 20 settembre l’Amministrazione di Sesto San Giovanni ha convocato un incontro con tutte le sigle sindacali presenti nell'Ente. Due i punti all’Ordine del Giorno: - nuove disposizioni CCNL - linee guida relazioni sindacali.

Immediatamente CGIL – CISL – UIL pongono la pregiudiziale sulla presenza di USB e del Diccap in quanto sigle non firmatarie del CCNL.

L’insistente e accesa contestazione di CGIL - CISL - UIL cresce di tono ben oltre ogni normale e tollerabile dialettica al punto che la CISL abbandona il tavolo sindacale. L’Amministrazione entra subito nel merito delle linee guida delle relazioni sindacali affermando esplicitamente l’intenzione di dialogo e ascolto con tutte le sigle presenti nel Comune. Propone incontri aperti a tutti e altri a chi ha firmato il CCNL.

 

Nuova e inammissibile protesta e accuse di CGIL e UIL che rifiutano qualsiasi coinvolgimento di USB e DICCAP “dimenticando” la reale rappresentatività che queste due sigle hanno nell'Ente, ben 221 voti alle recenti elezioni RSU diversamente da alcuni che tanto si infervorano!!!

Interveniamo spiegando con decisione dove siamo presenti, la nostra consistenza territoriale, i diversi e positivi accordi sottoscritti per tutti i Lavoratori e soprattutto rivendichiamo con orgoglio di non aver firmato un pessimo CCNL, sul quale abbiamo anche un contenzioso nazionale aperto. Un Contratto che dopo ben 10 anni di assenza ci ha reso una elemosina, oltretutto introducendo l’aberrante “elemento perequativo” con una parte di salario a tempo e non pensionabile.

DI QUESTO DOVREBBERO PREOCCUPARSI CGIL - CISL - UIL!Del salario negato, del peggioramento intollerabile delle condizioni normative come le limitazioni per l’utilizzo della Legge 104, l’introduzione del welfare aziendale, delle ferie solidali, dell’inaccettabile restringimento delle agibilità sindacali per l’intera RSU.

Ben venga dunque l’apertura dell’Amministrazione al confronto.

Per USB non esistono Governi e Amministrazioni “amici”!

Esamineremo ogni singola proposta valutandola con le Lavoratrici e i Lavoratori.

La vera rappresentatività si misura dal consenso e dall'imprescindibile decisione dei Lavoratori. Questa è la nostra politica e il nostro agire sindacale rispetto a ogni vertenza.

A SESTO - COME IN OGNI ALTRO LUOGO DI LAVORO - PER CONQUISTARE SALARIO, DIGNITÀ, DIRITTI E RISPETTO DEL SERVIZIO PUBBLICO QUALE “BENE COMUNE”.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni