Argomento:

"GLENO": BASTA PRIVATIZZIONI E DISMISSIONI

Bergamo -

L'Amministrazione di ricovero Fondazione S. Maria Ausiliatrice con il silenzio complice delle istituzioni ha deciso un nuovo “assetto” della casa.

Si è deciso di cedere interi reparti e appaltare intere unità operative a cooperative di lavoratori sottopagati e super sfruttati.

Risalta il disimpegno del consiglio d'amministrazione rispetto alla continuità della struttura e l'attività socio sanitaria.

Tali operazioni rischiano di dare il definitivo colpo di grazia a una struttura che per decenni è stata una struttura pubblica di riferimento per l'intera provincia.

Riteniamo che tutte le istituzioni, a partire dall'Amministrazione Comunale in qualità di socio di maggioranza della Fondazione, debbano assumersi la responsabilità civile e morale che hanno nei confronti dei cittadini, impedendo la realizzazione di tale scempio.

Chiediamo:

  • il confronto tra Sindaco, Consiglio Comunale, Lavoratori e loro Rappresentanti Sindacali

  • un Consiglio Comunale aperto dove lavoratori e utenti possano esporre le loro richieste

  • l'impegno dell'Amministrazione Comunale a impedire la dismissione del servizio socio-sanitario e la cessione dei rami d'azienda

 

LUNEDI' 15 GENNAIO – ore 14 - PRESIDIO DAVANTI AL GLENO

 

MARTEDI' 16 GENNAIO – ore 18 – INIZIATIVA DI MOBILITAZIONE IN CONCOMITANZA CON IL CONSIGLIO COMUNALE

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni