Lepanto di Malpensa: 60 lavoratori, addetti alla gestione dei passeggeri diversamente abili, rischiano il posto di lavoro.

Varese -

I lavoratori del Consorzio LEPANTO operano in appalto concesso da SEA da oltre 10 anni, prestando la loro opera c/o l’aeroporto di Milano Malpensa, per la gestione dei passeggeri diversamente abili. La procedura di licenziamento collettivo aperta dal Consorzio LEPANTO (gruppo CITY SERVICE) scade il 04 giugno 2013; 60 lavoratori che operano sullo scalo di Milano Malpensa perderanno il proprio posto di lavoro, con un impatto sociale violentissimo.

Vista la criticità del tema è stato chiesto un celere intervento, attraverso una convocazione, agli azionisti di riferimento S.E.A. (Sindaco Pisapia, Comune di Milano, Assessore al lavoro Tajani, Gamberale per il fondo 2i, Bonomi Presidente SEA) unitamente a Colombo Presidente Lepanto e Quadrio Presidente CUV, con l’intento di trovare una soluzione ad un problema sul quale ormai solo loro possono dare un aiuto.

USB Lavoro Privato, insieme a tutti i sindacati presenti a Malpensa, hanno indetto una manifestazione con presidio c/o l’aeroporto di Malpensa T2 per il giorno 30 aprile 2013 dalle ore 04:30 fino alle ore 08:00.

 

Allegato articolo della Prealpina

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati