LETTERA APERTA AL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI LODI: LA MOBILITA' VA SOSPESA

Lodi -

Sono 98 i dipendenti della Provincia di Lodi che rischiano di esse messi in mobilità. Di fatto di essere licenziati. Per questa ragione i candidati USB alle elezioni per le nuove Rsu del vecchio ente hanno inviato a Mauro Soldati, presidente della provincia, una lettera aperta (che pubblichiamo in allegato) per sollecitarlo a prendere lo stesso provvedimento del suo collega di Foggia che ha deciso di sospendere le disposizioni relative alla messa in mobilità del personale da lui dipendente.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni