Agenzia Entrate, incontro sulla sicurezza nelle attività esterne presso la Dp di Monza e Brianza

Monza -

Si è concluso da poco un incontro sindacale tra RSU, OO.SS. e DP.

All'o.d.g. la sottoscrizione di un Accordo per declinare a livello provinciale i contenuti dell'Accordo nazionale del 28 luglio.

La bozza di accordo concordata all'esito dell'incontro ricalca sostanzialmente i contenuti dell'Accordo nazionale del 28 luglio, con alcune importanti previsioni aggiuntive.

Su richiesta delle OO.SS. presenti è stato puntualizzato che l'ambito di operatività dell'accordo è riferito specificamente alle attività di apertura delle casette di sicurezza ed alle attività di partecipazione alle udienze delle commissioni tributarie.

USB ha chiesto ed ottenuto anche la previsione dell'applicabilità dell'accordo nel caso in cui il Lavoratore o la Lavoratrice vengano chiamati a testimoniare per ragioni d'ufficio nell'ambito di un procedimento penale. Si tratta di un'attività esterna a tutti gli effetti che deve trovare copertura all'interno dell'accordo.

USB ha chiesto poi di prevedere nell'accordo l'obbligo, a carico della DP, di fornire preventivamente ai funzionari incaricati una copia dei protocolli di sicurezza della commissione tributaria di destinazione, del Tribunale o dell'Istituto di Credito. La Direzione Provinciale ha ritenuto superflua questa previsione in quanto già prevista nell'ambito delle procedure interne finalizzate alla formalizzazione degli incarichi (è prevista l'allegazione dei protocolli al momento della consegna della lettera di incarico).

Sul tema del rispetto dei protocolli di sicurezza da parte del soggetto destinatario (banca, tribunale o commissione tributaria) USB ha chiesto di aggiungere al punto 6 dell'accordo un inciso finalizzato a tutelare il Lavoratore o la Lavoratrice anche nel caso in cui gli stessi dovessero rilevare il mancato rispetto dei protocolli anti covid adottati dal destinatario stesso (ad esempio il mancato rispetto dell'obbligo di indossare le mascherine da parte dei frequentatori delle aule d'udienza). Con la formulazione proposta da USB quindi la Lavoratrice ed il Lavoratore sono tutelati non soltanto quando rilevano ipotesi di rischi non preventivamente conosciuti o superiori a quelli individuati e preventivati nel protocollo adottato dall'AE, ma anche nell'ipotesi in cui dovessero riscontrare il mancato rispetto delle previsioni contenute nei protocolli di sicurezza adottati dagli stessi soggetti destinatari (protocolli che dovranno preventivamente essere consegnati all'incaricato dell'attività esterna).

Come USB abbiamo inoltre proposto di specificare che la Lavoratrice o il Lavoratore che rileva rischi non preventivamente conosciuti o superiori a quelli individuati e preventivati nel protocollo adottato dall'AE, o il mancato rispetto delle previsioni contenute nei protocolli di sicurezza adottati dai soggetti destinatari, sarà legittimato a rientrare in sede, dove comunicherà per e-mail le ragioni giustificative del rientro.

Abbiamo chiesto di prevedere nell'accordo dei criteri e correttivi volti a limitare al massimo la partecipazione alle pubbliche udienze in commissione tributaria. La DP non ha accolto la nostra proposta, perché ritiene tali previsioni non ricadenti nell'ambito oggettivo dell'accordo, in quanto di carattere prettamente organizzativo.

Infine, sul tema della mobilità, consapevoli della delicatezza della materia per la maggior parte delle Lavoratrici e dei Lavoratori, USB ha chiesto alla Direzione Provinciale di richiedere alla Direzione Regionale l'autorizzazione ad utilizzare il servizio taxi, così come è stato deciso dalla Direzione Regionale del Piemonte.

In chiusura dell'incontro abbiamo precisato che ci aspettiamo il rispetto dell'accordo sottoscritto nel mese di giugno in tema di sicurezza sui luoghi di lavoro anche dopo il 15 settembre, quando è previsto il rientro in presenza del 50% del personale, ed invitiamo pertanto le Lavoratrici ed i Lavoratori della DP a segnalare presso la nostra casella funzionale lombardia.agenziefiscali@usb.it eventuali inadempienze poste in essere dalla Direzione.

Prima di esprimere una valutazione definitiva sulla proposta di accordo attendiamo comunque di leggere le bozze definitive del verbale dell'incontro e dell'accordo che ci verranno inviate nei prossimi giorni dalla DP. 

USB PI - Agenzie Fiscali Monza e Brianza

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni