MANUTENCOOP CONDANNATA: SOSPENDE I LAVORATORI, SENZA STIPENDIO, E LI SOSTITUISCE CON ALTRI

Milano -

Importante sentenza del giudice del lavoro Tribunale di Milano contro la Manutencoop, colosso della Lega nella pubblica amministrazione, denunciata, sostenuta da USB, dai lavoratori addetti alle pulizie, portierato e sorveglianza presso il civico istituto Alessandro Manzoni di via Deledda a Milano. Nell’agosto del 2014 e nell’agosto 2015 la Manutencoop li ha lasciati a casa senza stipendio e li ha sostituiti con altri suoi dipendenti provenienti da altri appalti. E questo dopo averli obbligati a prendere le ferie nel mese di luglio. Il Tribunali ha condannato la Manutencoop a pagare loro gli stipendi dei mesi di agosto 2014 e 2015.

La sentenza ha una particolare importanza in quanto le aziende che vincono gli appalti nelle scuole obbligano i loro dipendenti a prendere ferie e Rol durante l’anno così che quando arriva l’estate - ma anche a Natale, Pasqua, Carnevale -   li mettono in sospensione senza stipendio. Con un notevole risparmio su: Tfr, 13a e 14a e ferie. USB da anni combatte questa battaglia. E nei cambi di appalto rifiuta la sospensione invernale e ha sempre vinto contro la volontà delle aziende. Diversamente da Cgil-Cisl-Uil che firmano tutto senza fiatare. Più difficile la lotta contro la sospensione stiva. Anche se la domanda è: come mai gli insegnanti non lavorano e vengono pagati e i lavoratori delle pulizie e delle mense no? Eppure gli studenti sono a casa per tutte e due le categorie. Ma la sentenza contro la Manutencoop fornisce un nuovo strumento per questa giusta battaglia.

In allegato la sentenza.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni