MELEGNANO: TUTTO L'OSPEDALE IN PIAZZA, APPALTI COMPRESI

Grande manifestazione nelle vie della città contro le politiche vessatorie dell’amministrazione

Melegnano -

Dipendenti dell’ospedale e degli appalti uniti hanno oggi manifestato contro l’amministrazione dell’ospedale di Melegnano e Martesana. Rappresentanti sindacali unitari, Usi, Nursing UP e USB Lavoro privato appalti si sono trovati in piazza assieme a più di 200 infermieri, operatori socio sanitari, addette alle pulizie e alle mense delle cooperative con un unico scopo: denunciare le loro pessime condizioni di lavoro che si riversano inevitabilmente sui cittadini. La buona qualità del lavoro è garanzia di buona qualità del servizio. Invece mancano infermieri e operatori, si tagliano posti letto, si moltiplicano gli straordinari, si tagliano le ferie. La strategia della Regione e quella conseguente della amministrazione è chiara: si privilegia sempre di più la sanità privata a discapito di quella pubblica. Ma milioni di cittadini non se lo possono permettere e non si curano o posticipano le cure, la mortalità, soprattutto di anziani,  è aumentata. La causa è una sola: il taglio delle risorse per la sanità. La chiara solidarietà dei cittadini, gli applausi che hanno accolto il corteo in centro di Melegnano, la calda partecipazione agli interventi dal palco dimostrano che il tema è caldo e sentito. Un buon auspicio per la lotta dei dipendenti tutti degli ospedali. Regione, sindaci, Comuni non possono ignorare le condizioni di lavoro e le esigenze dei cittadini della zona. Sono chiamati, assieme all’amministrazione dell’ospedale, a dare rapide e positive risposte.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni