MILANO, I PRECARI DELLA CITTA' METROPOLITANA VOGLIONO LAVORO E OCCUPANO LA SALA DEL CONSIGLIO PROVINCIALE

Milano -

Da ieri i 42 lavoratori precari della Città metropolitana di Milano occupano la sala del consiglio provinciale. Riuniti in assemblea permanente, chiedono la proroga del loro contratto di lavoro, in scadenza a fine mese, almeno per tutto il 2016. In pericolo non ci sono solo i loro posti di lavoro ma di conseguenza anche i servizi essenziali che forniscono come il rilascio delle autorizzazioni ambientali, dei rifiuti, delle bonifiche, la manutenzione delle strade e delle scuole. USB sostiene questa giusta lotta e conferma la richiesta (insieme al coordinamento Rsu) di trovare soluzioni alle tante criticità che interessano la Città metropolitana e ribadisce la necessità della costituzione di un tavolo congiunto e di confronto tra Regione, Comune, Città metropolitana e i rappresentanti dei lavoratori.

Di seguito il testo del comunicato del coordinamento precari.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni