Referendum CoDeBri: la lotta di USB paga. No al cambio di contratto peggiorativo!

Desio -

Il 5 e 6 dicembre si sono svolte le votazioni all'interno del Consorzio Desio Brianza per chiedere alle lavoratrici e ai lavoratori se proseguire o meno la trattativa per il cambio di contratto da pubblico a privato (uneba) armonizzato, trattativa condotta da CGIL e CISL con la Direzione aziendale. La votazione era stata chiesta e ottenuta da USB durante un'assemblea sindacale convocata a seguito dello stallo della trattativa stessa.

Il 6 pomeriggio si è svolto lo scrutinio del referendum che ha visto una maggioranza contraria a proseguire nella trattativa con 52 voti a 50, 104 votanti su 121.

La lotta di USB ha dato i suoi frutti.

Un successo per tutti perché è stato messo un sassolino in più nell'ingranaggio verso le privatizzazioni e abbiamo ridato una speranza alle lavoratrici e ai lavoratori per la difesa di diritti e di tutele.

Andiamo avanti nella lotta fino a che i nostri committenti, i comuni soci dell'ambito di Desio, non ritorneranno sui loro passi e decideranno di mantenere il contratto in essere in un ente del territorio, simbolo di buona e sana gestione pubblica di Servizi alla persona e alla formazione.

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati