Scuola: bloccato sul nascere il tentativo di abuso di potere da parte del DS nei confronti dei docenti

Milano -

Il 31 luglio abbiamo avuto notizia dalla stampa specializzata dell’ennesimo tentativo di abuso da parte di un DS nei confronti dei docenti. Attraverso una comunicazione via e-mail, il DS dell’istituto Majorana di Cesano Maderno invitava a comunicare la disponibilità a svolgere ore aggiuntive, sottolineando che se non avessero risposto si sarebbe trattato di “silenzio-assenso”. Tale pratica è totalmente illegittima e priva di ogni buon senso. Dopo avere verificato la veridicità del fatto, USB Scuola Lombardia non ha esitato a diffidare il DS dal proseguire sulla china autoritaristica che aveva intrapreso.

Veniamo a sapere oggi, da docenti dell’istituto, che il DS ha fatto un passo indietro, ritirando la richiesta.

“Per noi si tratta della dimostrazione del tentativo costante di abuso da parte dei DS che, con la legge 107/15 (la cosiddetta Buona Scuola) ritengono di essere i depositari di ogni diritto sui lavoratori. Invece, fortunatamente, un intervento serio e fondato sui principi del Contratto di Lavoro dimostra che opporsi all’arroganza si deve e porta i suoi buoni frutti” dichiara Silvia Bisagna, dirigente di USB Scuola Lombardia. “Nonostante il periodo estivo, le magagne nella scuola proseguono, quindi USB Scuola resta a disposizione di coloro che volessero denunciare altri tentativi di illeciti. La nostra casella di posta elettronica è a disposizione: milano.scuola@usb.it. Siamo sempre pronti ad intervenire in difesa dei diritti dei lavoratori, come nel caso del Majorana di Cesano” conclude la sindacalista.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni