SERIATE, L'OSPEDALE VA BENE PERCHÉ "QUI NON CI SONO INFERMIERE MAROCCHINE O RUMENE". DENUNCIATO

Dichiarazioni razziste del direttore generale dell’Azienda ospedaliera Bolognini di Seriate Amedeo Amadeo

Bergamo -

A dir poco sconcertanti le parole pronunciate da Amedeo Amadeo, direttore dell’Ospedale Bolognini di Seriate durante l’inaugurazione del nuovo blocco medico e di fronte al presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni. Non solo ha attribuito il successo dell’ospedale al fatto che nei reparti non ci sono infermiere marocchine o rumene (“che comunque sono meglio dei rumeni”), ma ha anche rivolto pesanti esternazioni sessiste verso una dottoressa presente apostrofandola con queste parole: “è ancora una donna interessante, una volta era una bella gnocca”. L’USB ha preannunciato una denuncia contro il direttore.

 

In allegato la presa di posizione dell’USB di Bergamo

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati