SUCCESSO DELLO SCIOPERO AI SERVIZI FINANZE E TRIBUTI DEL COMUNE DI MILANO

Milano -

Oltre l’80% l’adesione di lavoratori precari e stabili allo sciopero indetto dalla RdB/CUB del Comune di Milano ai Servizi Finanze e Tributi.

Uffici chiusi, sportelli a singhiozzo coperti dai capi nelle funzioni di crumiri, e lavoratori in affitto ricattatoriamente usati come crumiri… non hanno impedito ai cittadini di solidarizzare con i lavoratori, dimostrando ancora una volta che una lotta capace di coniugare rivendicazione del miglioramento dei servizi e diritti degli operatori è quella giusta.

Particolare attenzione è venuta anche dai mass-media che con riprese, interviste e servizi mostrano, una volta tanto, che la questione dei servizi pubblici a Milano non è solo un problema sindacale dei lavoratori comunali ma una questione che investe la cittadinanza e l’opinione pubblica.

La mobilitazione prosegue questa sera con un presidio dei precari comunali in piazza della Scala, alle 17, in concomitanza con la seduta del Consiglio Comunale per rivendicare ancora una volta uno stop alle politiche della precedente Giunta e per dire basta ai progetti di liquidazione del precariato storico del Comune per far posto alle Agenzie del lavoro interinale ignorando del tutto i problemi di funzionalità e continuità dei servizi ai cittadini.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni