USB Scuola Lombardia in presidio con i precari della scuola il 5 dicembre

Giovedì 5 dicembre dalle ore 15,30 saremo al fianco dei precari della scuola in presidio sotto l’Ufficio scolastico della Lombardia.

Milano -

L’accordo raggiunto ad ottobre dai sindacati rappresentativi (Cgil, Cisl, UIL, Snals, Gilda) sul concorso nella scuola è assolutamente vergognoso e non risolve in alcun modo il grave problema del precariato scolastico. I 48mila posti dati a concorso sono briciole di fronte alla mancanza di organici stabili nella scuola che invece sono essenziali per garantire il diritto allo studio degli studenti, la sicurezza e una vita dignitosa per i docenti.

200.000 precari, chiamati attraverso le graduatorie ma anche, in modo del tutto arbitrario, tramite lettere di messa a disposizione che alimentano una nuova ondata di precarietà completamente alla mercé dei dirigenti scolastici, sono un’emergenza nazionale che il ministero non può fingere di risolvere attraverso questi concorsi che altro non sono se non “pannicelli caldi”. In Lombardia il fenomeno è di un’importanza estremamente rilevante: ancora oggi, alla vigilia della pausa natalizia, abbiamo scuole prive di un organico completo, dalla scuola dell’infanzia alle superiori.

Chiediamo l’immediata trasformazione di tutto l’organico di fatto in organico di diritto e l’assunzione a tempo indeterminato di tutti i precari della scuola che da anni la tengono in piedi con il loro lavoro, nonché, nell’attesa della stabilizzazione dovuta, un sistema di regolamentazione trasparente ed equo per il reclutamento dei supplenti, che non possono continuare a subire gli umori delle singole scuole per accedere al lavoro.

Per questi motivi USB Scuola Lombardia sarà al fianco delle lavoratrici e dei lavoratori precari il 5 dicembre all'USR Lombardia, in via Polesine 13.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni