Argomento:

VARESE, 15 DICEMBRE: PRESIDIO DEI PRECARI DELLA SANITA'

Varese -

E’ nato il COORDINAMENTO PROVINCIALE PRECARI/E RdB/CUB della Sanità, formato dal personale con contratto a tempo determinato. Nasce dall’esigenza di affrontare e risolvere il problema del Precariato Sociale e delle tematiche che ne conseguono.

Precariato Sociale perché pone i Precari in una condizione di lavoratori di serie B, con diritti minori, con retribuzioni più basse, con la continua speranza di rinnovo contrattuale, senza sviluppo di un futuro, di un’aspettativa di carriera, di un diritto alla pensione.

Precariato Sociale perché pone le Precarie in una condizione di cittadine di serie B, con difficoltà a mantenere la famiglia o alla creazione della stessa o di una vita indipendente, con difficoltà di accesso al mutuo, ponendo una data di scadenza a qualunque progetto si faccia.

Il considerevole utilizzo di manodopera a scadenza, la costante presenza di Precari/e nei reparti, nei servizi e negli uffici, fa sì che il personale a tempo indeterminato lavori in condizioni disagiate e che la Sanità, così come tutti i comparti della Pubblica Amministrazione, sia ormai totalmente Precaria.

Un problema che deve essere affrontato sia a livello aziendale sia a livello di comparto Sanità, che si lega a tutti i settori del lavoro ed a tutte le battaglie intraprese negli ultimi mesi, dallo sciopero dei Precari del 6 ottobre, alla manifestazione del 4 novembre, allo Sciopero Nazionale del Sindacalismo di Base del 17 novembre.

Gli scopi del Coordinamento Precari/e sono:

l’assunzione in ruolo, quindi con contratto a tempo indeterminato, di tutte le lavoratrici e lavoratori precarie/i presenti in Azienda

combattere la disinformazione sullo stato del precariato che regna sia all’interno dell’Ospedale sia all’esterno

il reintegro del Sistema Sanitario Pubblico dei servizi esternalizzati ed il conseguente reintegro del personale assunto nei servizi privatizzati

il blocco dei progetti di esternalizzazione, che generano ulteriori condizioni lavorative disagiate e precarie.

Il Cooordinamento Precari/e rivendica pertanto il diritto ad un lavoro stabile, sicuro, con contratto a tempo indeterminato, che garantisca prospettive di futuro, che garantisca la possibilità di pensare ad un futuro.

 

Venerdì 15 dicembre 2006

ore 8-14

Presidio davanti all’Azienda Ospedaliera di Busto Arsizio


Per rivendicare l’assunzione di tutto il personale precario

Contro le privatizzazioni

 

Coordinamento Precari/e RdB/CUB

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni