Argomento:

118 LOMBARDIA: NO ALLA FONDAZIONE !

Milano -

IN QUESTI GIORNI IL PRESIDENTE DELLA REGIONE LOMBARDIA HA COMUNICATO L’INTENZIONE DELLA REGIONE DI TRAFORMARE IL SERVIZIO PUBBLICO 118 IN FONDAZIONE (CARIPLO) ARRIVANDO ADDIRITURA A SACRIFICARE “L’ASSESSORE ALLA SANITA’ CHE E’ STATO COSTRETTO A DIMETTERSI”.

 

NOI COME RdB/CUB CI OPPONIAMO A QUESTO SCELLERATO PROGETTO, DI DEVASTAZIONE DEL SERVIZIO PUBBLICO IN UNA REGIONE COME LA LOMBARDIA CHE DOVREBBE ESSERE PIU’ ATTREZZATA CON IL SERVIZIO 118 PER ASSISTERE UNA POPOLAZIONE SEMPRE PIU’ ANZIANA E DI PERSONE SOLE..

 

L’RdB/CUB E’ PER RAFFORZARE IL SISTEMA PUBBLICO DI EMERGENZA SANITARIA-118- DELLA LOMBARDIA, PER ADEGUARLO ALLE REALI ESIGENZE DELLA POPOLAZIONE E DEL TERRITORIO, SERVONO:

 

  • PIU’ MEZZI, GLI ATTUALI SONO INSUFFICIENTI PER ASSICURARE LA COPERTURA DI UN TERRITORIO CHE NEL TEMPO SI E’ DILATATO

  • PIU’ POSTAZIONI, CON UN PIANO DI RICOLLOCAZIONE TERRITORIALE CHE LE RENDA PIU’ CAPPILARI, SOPRATTUTTO NELLE PERIFERIE E NELLE ZONE MONTANE DOVE AUMENTANO LE DISTANZE DAI PRESIDI OSPEDALIERI

  • PIU’ PERSONALE, ADEGUAMENTE FORMATO, ADDESTRATO ED AGGIORNATO PER GARANTIRE UNA RISPOSTA APPROPRIATA AL CRESCENTE E DIVERSIFICATO BISOGNO DI SALUTE ESPRESSO DAI CITTADINI;

  • PIU’ INFORMAZIONE, PER MIGLIORARE L’UTILIZZO DEL SERVIZIO E CONTRIBUIRE COSI’ ALLA RIDUZIONE DEI TEMPI D’ATTESA E D’INTERVENTO

 

LA PRIVATIZZAZIONE DELLA SANITA’ – PREVISTA DAL PIANO SANITARIO REGIONALE DELLA LOMBARDIA – METTE A RISCHIO IL SERVIZIO PUBBLICO 118

 

E LA PRIMA RISPOSTA ALLA SVENDITA DELLA SANITA’ PUBBLICA I LAVORATORI LA DARANNO IL 30 MARZO CON LO SCIOPERO NAZIONALE DEL PUBBLICO IMPIEGO, CON MANIFESTAZIONE A ROMA

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni