ILVA: ORA BASTA!!!

Lecco -

 

In un paese normale, un padrone indagato per associazione a delinquere finalizzata al disastro ambientale (con tanto di richiesta di estradizione), sarebbe a marcire in galera da un bel pezzo!

In un paese normale, una fabbrica che produce più morti che acciaio, sarebbe già chiusa e sepolta!

In un paese normale, se si scoprisse (vedi recenti arresti) che il padrone paga 5 individui esterni alla fabbrica per spiare i movimenti dei dipendenti, il padrone stesso svenderebbe tutto e scapperebbe per sempre!

invece questa pseudo-direzione si permette di fare la voce grossa portando avanti una rappresaglia nei confronti di chi denuncia mancanze sulla sicurezza! arrivando persino a licenziare!

USB Merate-Lecco chiede con forza:

-NAZIONALIZZAZIONE IMMEDIATA (a cominciare da un'occupazione permanente di tutti i soggetti e movimenti operai/cittadini) -ARRESTO E PROCESSO PER DIRETTISSIMA DI EMILIO RIVA -BLOCCO TOTALE E GENERALIZZATO PER IL REINTEGRO IMMEDIATO DI MARCO (l'operaio va portato dentro a forza!)

A sostegno di tutto ciò, si chiede la costruzione (in tempi brevi) di una mobilitazione nazionale sul posto! che possa dare la spinta necessaria e decisiva!

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati