Sciopero degli aeroporti milanesi: Dichiarazione di Aldino Pignataro

Varese -

Oggi 14 giugno 2013 sciopero di 24 ore del Gruppo SEA di Malpensa e Linate bloccati gli aeroporti, malgrado l’elevato numero di comandati in turno.

Le organizzazioni sindacali USB L.P. e CUB Trasporti hanno provveduto a promuovere l’art. 28 per comportamento anti sindacale della direzione di SEA, infatti l’azienda ha comandato in servizio 80% dei lavoratori in turno.

Il forte dispiegamento delle forze dell’ordine ha in tutti i modi bloccato ogni iniziativa di manifestazione, in applicazione dell’ordinanza del prefetto di Varese.

I lavoratori non si sono lasciati intimidire e, gridando la loro rabbia al grido di “SEA UNICA”, si è tenuta comunque una manifestazione nell’aerea partenze e il blocco del Terminal 1.

La protesta dei lavoratori continuerà con iniziative in ogni reparto del Gruppo SEA negli aeroporti di Malpensa e di Linate: l’obiettivo da raggiungere è quello di una SEA UNICA con l’amministrazione separata.

Il 22 giugno 2013 è previsto il consiglio di amministrazione del Gruppo SEA che ratificherà la distribuzione di 38ML di dividendi da spartirsi tra il Comune di Milano (56%) e il fondo F2I amministrato da Vito Gamberale (44%).

Contemporaneamente si è svolto lo sciopero del Trasporto Pubblico Locale, sancendo l’unità delle azioni di sciopero nei Trasporti a livello nazionale.

Lo sciopero di 24 ore ha inciso decisamente sulla normalità della viabilità della città di Milano, dove si sono raggiunte adesioni assolutamente ragguardevoli.

La mobilitazione continua.

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati