UST Milano "commissariato": solidarietà ai lavoratori ma la responsabilità di Bussetti è chiara, è tempo di rimuoverlo

Milano -

Apprendiamo del "commissariamento" dell'Ufficio Scolastico Territoriale di Milano da parte del Ministero dell'Istruzione, avvenuto venerdì. Guarda caso quando hanno iniziato a scorrere le graduatorie e ad arrivare le nomine.

 

Siamo consapevoli delle difficoltà che vive l'UST e Bussetti ce le ha confermate: organici al 40%, un numero di domande altissimo rispetto a tutte le altre province, tempi strettissimi. Ma tutto ciò non è inaspettato. Da sempre Milano è una delle province più ambite dai precari. La scuola inizia ogni anno il 1 settembre e i supplenti vanno nominati. Gli organici dell'UST non sono sottodimensionati da oggi. Quali misure ha attuato l'ex ministro Bussetti per evitare o ridurre al minimo la catastrofe?

 

USB Scuola Lombardia non ritira la richiesta di rimozione del dirigente dall'incarico e ritene assurdo che altri sindacati si schierino in difesa di un dirigente che non ha saputo gestire queste responsabilità in un momento tanto delicato, invece di difendere il diritto dei docenti al lavoro, il diritto degli studenti allo studio, dei lavoratori dell'UST a nuove assunzioni.

 

Il ministero ha gravi responsabilità per alcune azioni.

 

Il dirigente dell'UST ha gravi responsabilità per altre.

 

Lo scaricabarile viene pagato da lavoratrici e lavoratori.

 

USB resta al fianco di tutti i lavoratori, con gli studenti e le loro famiglie.

 

USB Scuola Lombardia

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni