USB dona 1000 mascherine a istituti geriatrici in sofferenza. Regione non trascuri possibili effetti catastrofici!

Milano -

L'USB della Lombardia ha deciso di donare all'ASP Golgi Redaelli le 1000 mascherine che aveva ordinato per i propri dipendenti e collaboratori, e attualmente non più strettamente necessarie data la chiusura temporanea delle sedi.

Il corriere ha annunciato che ci verranno consegnate lunedì e verranno recapitate all'ASP nel momento stesso in cui ne entreremo in possesso.

Si tratta di una scelta dettata da senso di responsabilità, determinata dalla situazione di assoluta emergenza che si sta creando all'interno degli istituti geriatrici amministrati, dal momento che né attraverso i normali canali di rifornimento, né attraverso quelli organizzati dalla Regione Lombardia, si riesce a far arrivare agli operatori sanitari il materiale di protezione necessario e sufficiente ad assicurare le condizioni di sicurezza per i pazienti e il personale.

Facciamo un forte appello alla Regione Lombardia e a tutte le istituzioni che hanno competenze in materia, a tenere nella dovuta considerazione le strutture geriatriche di Milano nella distribuzione dei DPI, cosa che sembra non stia avvenendo, al momento.

Il timore è che, in considerazione della vulnerabilità delle persone in età geriatrica, che rappresentano la totalità dei ricoverati, gli effetti di un contagio da COVID19 all'interno di queste strutture possa produrre effetti esiziali.

In particolar modo, ricordiamo che nelle sole due ASP cittadine Golgi-Redaelli e Trivulzio trovano accoglienza circa 3000 pazienti geriatrici e lavorano altrettanti operatori.

Non vengano trascurati i pazienti in condizione di massimo rischio e gli operatori che si occupano quotidianamente dei nostri anziani!

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni